Cittadini stranieri -Dichiarazione di dimora abituale da presentare al Comune entro 60 giorni dal rinnovo del permesso di soggiorno

Art. 7 comma 3 DPR 223/1989  - Gli stranieri iscritti in anagrafe hanno l'obbligo di rinnovare all'ufficiale di anagrafe la dichiarazione di dimora abituale nel comune di residenza, entro sessanta giorni dal rinnovo del permesso di soggiorno, corredata dal permesso medesimo e, comunque, non decadono dall'iscrizione nella fase di rinnovo del permesso di soggiorno. Per gli stranieri muniti di carta di soggiorno, il rinnovo della dichiarazione di dimora abituale è effettuato entro sessanta giorni dal rinnovo della carta di soggiorno. L'ufficiale di anagrafe aggiornerà la scheda anagrafica dello straniero, dandone comunicazione al questore.

Art. 11 comma 1  DPR 223/1989 -  Cancellazioni anagrafiche  lettera c)  per   per irreperibilità accertata a seguito delle risultanze delle operazioni del censimento generale della popolazione, ovvero, quando, a seguito di ripetuti accertamenti, opportunamente intervallati, la persona sia risultata irreperibile, nonché, per i cittadini stranieri, per irreperibilità accertata, ovvero per effetto del mancato rinnovo della dichiarazione di cui all'art. 7, comma 3, trascorsi sei mesi dalla scadenza del permesso di soggiorno o della carta di soggiorno, previo avviso da parte dell'ufficio, con invito a provvedere nei successivi 30 giorni.

Informazioni

Normativa di riferimento:

Art. 7, comma 3, del DPR 30 maggio 1989, n.223 - regolamento anagrafico- nonché all’art. 1, comma 28, della Legge 94/2009, di modifica all’art. 11, comma 1, lettera c) del citato DPR 223/1989

Eventuale operatività:

Silenzio assenso

Modalità di avvio:

Richiesta